Feed RSS

Archivi tag: colazione

Ricomincio da un biscottino: Le Ruote di grano saraceno

Inserito il

FullSizeRender

Eh si…perché, tra la ricerca di ispirazione e la mancanza di voglia e tempo, sono due anni e mezzo che non pubblico niente. Ma non ho mai smesso di cucinare, provare ricette, dedicarmi alla panificazione, bere vino e andare ad assaggiare le prelibatezze di nuovi o vecchi ristoranti. Durante questo tempo, nella mia mente continuava a frullare l’idea di voler inserire nel blog  una collezione di ricette testate da me, sia per creare una sorta di biblioteca culinaria personale, che per ricordarmi quelle già provate (tra le mille mila che mi ritrovo a casa) e dall’ottima riuscita.

Questi biscottini entrano di diritto nella mia “breakfast list” delle cose con cui iniziare la giornata. Ma anche in qualsiasi altro momento del giorno hanno il suo perché. Così rustici per la presenza della farina di grano saraceno, ma anche fragranti e non troppo burrosi, eppure golosi. Partendo da una ricetta trovata in rete, l’ho modificata a  mio piacimento e il risultato è stato eccezionale. Provateli! E inzuppateli, se preferite!

Ingredienti:

300 gr di farina di grano saraceno

400 gr di farina 1 oppure 0

200 gr di zucchero

3 tuorli

polvere di vaniglia o i semi di una bacca di vaniglia (facoltativo, ma darà un aroma dolciastro e confortante ai vostri biscotti)

150 gr di olio di semi di vinacciolo, o di mais, o olio di riso

100 gr di burro

acqua q.b.

un pizzico di sale

Procedimento:

Io ho lavorato con la planetaria per fare prima, ma potete farli anche a mano e assemblare tutto come per una pasta frolla.

1) Mescolate le farine con lo zucchero, il pizzico di sale e la vaniglia.

2) Aggiungete i tuorli, l’olio e il burro. Impastate il tutto e se vi sembra ancora un po’ secco, cioè che fa fatica ad agglomerarsi, usate con cautela un po’ d’acqua per unire il tutto, senza bagnare troppo l’impasto. (dipende molto dall’umidità della farina che userete, non sono tutte uguali).

3) Trasferite il composto ottenuto su carta forno e formate una palla compatta con le mani. A questo punto, se avete usato burro freddo di frigo e avete furia di mangiare i vostri biscottini potente stenderlo con il matterello ad uno spessore di mezzo centimetro. Altrimenti, se il burro era più morbido o se le temperature sono alte (es. in estate) potete farlo riposare in frigo per un’ora.

4) Formate i biscotti con un tagliapasta tondo di circa 6 cm e fate un buco con la cannuccia all’interno per creare la classica forma a ruota.

5) Adagiate i biscotti su una teglia con carte forno e cuocete in forno ventilato a 180° per 15 minuti. (anche qui dipende molto dal vostro forno, potrebbero bastare anche 10/11 minuti, controllate!)

 

 

 

 

 

 

Crema spalmabile molto cioccolatosa!

Inserito il

253246_660202827420014_6165608256899787964_n

Questa ricetta è per tutti quelli che come me amano autoprodurre “tutto” ,o quasi, in casa. E’  molto cioccolatosa, a base di cioccolato fondente 70% e fatta solo con 4 ingredienti semplici. Senza addensanti e conservanti, per questo la nostra adorata crema spalmabile andrà conservata in frigo. La ricetta golosissima viene dal mio guru della cucina salutare, ma con gusto: Marco Bianchi!! Vi dico subito che per fare questa ricetta dovrete avere un buon frullatore o mixer. Meglio se di vetro in modo che la plastica non si surriscaldi troppo. Il mio purtroppo è ancora in plastica!!

10252063_660202847420012_661316988923121694_n

Ingredienti:

100 gr di nocciole spellate e tostate

300 gr di cioccolato fondente al 70% di buona qualità

140 gr di zucchero integrale di canna

150 ml di latte scremato

Procedimento: 

1) Polverizzare il più possibile lo zucchero nel mixer, aggiungere le nocciole e tritarle con lo zucchero per 5 minuti fino ad ottenere una pasta umida grazie all’olio rilasciato dalle nocciole.

foto 1

2) Tritare il cioccolato a mano e unire all’impasto del mixer un po’ per volta, tritando.

3) Aggiungere infine il latte e frullare ancora per pochi secondi.

foto 2

4) Trasferire la crema ottenuta in una pentola e cuocere a bagnomaria per 20 minuti, mescolando spesso.

foto 3

5) Appena ottenuta una bella crema liscia, trasferirla in un vasetto di vetro. Prima di chiudere con il coperchio far raffreddare completamente. Conservare in frigorifero.

foto 4

Piccolo suggerimento: non preoccupatevi per il frigo, quando la vorrete usare, per es. su una bella fetta di pane, a colazione, tiratela fuori quando mettete a scaldare il pane nel tostapane e col calore avrà una consistenza meravigliosa. Altrimenti si spalmerà lo stesso anche senza scaldare il pane.

1972531_660202864086677_7605761122821102761_n

Colazione salata? Of course…

Inserito il

Questa è la stagione dei pomodori!! Ora sono succosi, sugosi, profumati, maturi al punto giusto e la polpa è “carnosa”. Sarebbe un peccato non utilizzarli nelle mille varianti  e ricette in cui si adoperano. Allora cerchiamo di sfruttarli anche a  colazione o a merenda, strusciati su una bella fetta di pane (possibilmente integrale), come nella migliore tradizione toscana. Il pane struciato col pomodoro è un ricordo di quando ero bambina. Quando ero piccola e ci trovavamo insieme a nonni e zii alla casa al mare, tutti si apprestavano a prepararlo un giorno si e un giorno no, come alternativa al solito cornetto o ai biscotti. Da un semplice pomodoro di stagione ne risultava una colazione sana e goduriosa. Leggi il resto di questa voce

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: